Ottica e Optometria | Tecniche fisiche per optometria con laboratorio II

Tecniche fisiche per optometria con laboratorio II

Titolare Folletto Claudio
Anno accademico 2018 - 2019
Anno corso Terzo
Periodo didattico I Semestre
C.F.U. 10
Codice ateneo 20401823
Settore Scientifico Disciplinare FIS/07

Obiettivi formativi del corso

APPROFONDIRE LE CONOSCENZE DELLE TECNICHE DI INDAGINE CLINICA DELL’OCCHIO E DELLE FUNZIONI VISIVE. CONOSCERE I PRINCIPI SU CUI SI FONDA IL MECCANISMO DELLA VISIONE BINOCULARE E LE ANOMALIE AD ESSA ASSOCIATE. CONOSCERE I PRINCIPI DEL TRATTAMENTO DELLE ANOMALIE DELLA VISIONE BINOCULARE. APPROFONDIRE LA CONOSCENZA DEI DISTURBI E DEI DEFICIT FUNZIONALI DELLA VISIONE. SAPERE FORMULARE UNA IPOTESI DI PROGRAMMA DI TRATTAMENTO E RIEDUCAZIONE DELLA FUNZIONE VISIVA. ESSERE INTRODOTTO ALLE BASI DEL RICONOSCIMENTO DEI SEGNI CLINICI DEI DEFICIT DELLA FUNZIONE VISIVA SECONDARI A PATOLOGIE GENERALI ED OCULARI

Programma del corso

LA FUNZIONE VISIVA : CONTRASTO, CAMPO VISIVO, PERCEZIONE DEL COLORE- TOPOGRAFIA CORNEALE- AUTOREFRATTOMETRIA- OFTALMOPSCOPIA : DIRETTA, INDIRETTA- IL METODO O.E.P. ( OPTOMETRIC EXSTENZION PROGRAM );APPROFONDIMENTO DEI CONCETTI, CATENA FISIOLOGICA , SEQUENZA INFORMATIVA, TIPOLOGIE (A,B,C), MSDA, LA LENTE OTTIMALE, LA PATTERN D’EQUILIBRIO,I DETERIORAMENTI DELLA TIPOLOGIA B SOGGETTO STABILIZZATO E DESTABILIZZATO – LA CORREZIONE: NELL’IPERMETROPE , NEL MIOPE , NELLA TIPOLOGIA A,B,C , NEI DETERIORAMENTI , NELLO STABILIZZATO , NEL DESTABILIZZATO -LA STRUTTUREA CORRETTIVA LIMITI DELLA CORREZIONE DIOTTRICA – VISIONE BINOCULARE: NATURA E CONTROLLO DEI MOVIMENTI OCULARI , FUSIONE, DIPLOPIA E LEGGE DELLA CORRISPONDENZA SENSORIALE , CORRISPONDENZA RETINICA , RIVALITÀ RETINICA , DISTRIBUZIONE DI ELEMENTI RETINICI CORRISPONDENTI , L’OROPTERO, CERCHIO DI VIETH-MULLER ED OROPTERO EMPIRICO , DIPLOPIA FISIOLOGICA ED AREA DI PANUM , STEREOPSI E RIFERIMENTI MONOCULARI – RICHIAMI DI ANATOMIA MACROSCOPICA DEI MUSCOLI OCULARI – FISIOLOGIA DEI MOVIMENTI OCULARI, CINEMATICA DI BASE, LEGGI DI DONDERS E LISTING, LEGGI DI SHERRINGTON ED HERING – ETEROFORIA ED ETEROTROPIA; ESODEVIAZIONI ED EXODEVIAZIONI, DEVIAZIONI CICLO VERTICALI, SINDROME ALFABETICHE “ A “ E “ V “. ANOMALIE DELLA VISIONE BINOCULARE:ANISECONIA, SOPPRESSIONE, FISSAZIONE ECCENTRICA, AMBLIOPIA, CORRISPONDENZA RETINICA ANOMALA . CENNI DI TRATTAMENTO DELLE ANOMALIE DELLA VISIONE BINOCULARE . I PRINCIPI DELLA RIEDUCAZIONE VISIVA E VISUOMOTORIA. ATTIVITA’ PRATICHE DI LABORATORIO : ESAMI TECNICI ; CONTRASTO, CAMPO VISIVO,PERCEZIONE DEL COLORE, TOPOGRAFIA CORNEALE , AUTOREFRATTOMETRIA – ESAME DELLA VISIONE BINOCULARE- IL METODO O.E.P.; ANALISI VISIVA USO DEGLI STUMENTI DI USO GENERALE NEL LABORATORIO ASSEMBLAGGIO DEGLI AUSILI VISIVI- PRATICA DI LABORATORIO DI MONTAGGIO – COMPILAZIONE DELLA SCHEDA OPTOMETRICA- COMPILAZIONE DELLA PRESCRIZIONE OPTOMETRICA -

Testi di riferimento

A. ROSSETTI, P GHELLER “MANUALE DI OPTOMETRIA E CONTATTOLOGIA” II ED. ZANICHELLI – BURIAN, VON NOORDEN "VISIONE BINOCULARE E MOTILITA’ OCULARE "MEDICAL BOOKS- G PALIGA “ I VIZI DI REFRAZIONE “ MINERVA MEDICA- JOHN R. GRIFFIN “ LE ANOMALIE BINOCULARI “ TRADUZIONE UGO FRESCURA- ROSSANA BARDINI “ ANALISI E TRATTAMENTO DEI PROBLEMI VISIVI IN OPTOMETRIA COMPORTAMENTALE” SOCIETE’ D’OPTOMETRIE D’EUROPE, BRUXELLES

Unità Didattiche

TECNICHE FISICHE PER OPTOMETRIA CON LABORATORIO II - LEZIONI
Docente Tipo Attività Durata (h) Tipo Attività Formativa SSD CFU
Folletto Claudio LEZIONE 52 CARATTERIZZANTE FIS/07 6.5
TECNICHE FISICHE PER OPTOMETRIA CON LABORATORIO II - LABORATORIO
Docente Tipo Attività Durata (h) Tipo Attività Formativa SSD CFU
Desiato Alfredo LABORATORIO 36 CARATTERIZZANTE FIS/07 3.5

Allegati

Titolo Destrizione